3550

Diagnostica ecografica

Ecografia

image_miniL’ECOGRAFIA è una metodica d’indagine che non utilizza radiazioni ionizzanti (raggi X) ma onde acustiche (ultrasuoni) e consente di vedere, come attraverso una finestra, l’interno del corpo umano. E’ una tecnica di diagnostica medica versatile, poco costosa, di facile impiego, priva completamente di rischi, non dolorosa né fastidiosa, che si basa sul principio dell’emissione di un’onda ultrasonora e della trasmissione della stessa nel corpo umano. I VANTAGGI di quest’esame sono molteplici: è innocuo per il paziente e può essere ripetuto anche molte volte a breve distanza di tempo; in molti casi (come nello studio del cuore e di organi addominali e superficiali come la tiroide, i testicoli, i muscoli ed i vasi) è molto preciso e sensibile e spesso è in grado di evidenziare anche piccolissime alterazioni della struttura di un organo, delle dimensioni di pochi millimetri. image_previewimage_preview2L’apparecchiatura ecografica è composta di un computer con una consolle di comando, un monitor e dei trasduttori denominati sonde, diversi secondo la struttura o dell’organo da esaminare. LA SONDA è fatta scorrere dall’operatore sulla cute del paziente, senza effettuare alcuna pressione, e con l’interposizione di un gel che permette la completa adesione. LA SONDA genera l’impulso ultrasonoro che, attraversando il corpo, interagisce con le strutture che incontra sul suo percorso come un’onda generata da un sasso gettato nell’acqua, e se incontra un ostacolo torna indietro in parte o tutta. La sonda dell’ecografo può anche ricevere gli echi che ritornano e, sulla base della loro intensità, il computer interno della macchina trasforma gli echi in immagini in movimento che si muovono sullo schermo.

image_preview3

Gli ultrasuoni attraversano completamente l’acqua, meno i solidi e quasi per nulla l’aria. Questo tipo di comportamento degli ultrasuoni rende l’ecografia inadatta allo studio delle ossa, mentre gli organi che si lasciano attraversare come fegato, milza, pancreas, utero, tiroide, muscoli possono essere esplorati bene. Allo stesso modo l’ecografia ci permette di visualizzare organi solidi con cavità piene di liquidi come il cuore, i vasi e la vescica.

image_preview4Il gas, come l’aria, non si lascia attraversare dagli ultrasuoni, per questo il medico, prima di eseguire l’esame, cosparge il paziente con un gel che ha lo scopo di eliminare l’aria tra la sonda e la pelle, creando uno strato liquido che permette agli ultrasuoni di entrare nel corpo umano. L’intestino, che generalmente contiene gas, non si presta ad uno studio completo con l’ecografia e poiché si può trovare davanti ad alcuni organi, questi possono essere mal distinguibili. Per questo motivo è consigliabile, per fare una buon’ecografia dell’addome, seguire una semplice dieta e utilizzare per alcuni giorni farmaci antimeteorici che riducono la quantità di gas intestinale.

Ulteriori approfondimenti: